Cessione del quinto della pensione: l’assicurazione è obbligatoria?

Indice dei contenuti

Requisiti e condizioni per richiedere un prestito personale

Tra quelli che sono i requisiti e le condizioni, per arrivare all’accettazione di un finanziamento personale, abbiamo bisogno di alcuni requisiti importanti. Prima di tutto il prestito personale rappresenta una soluzione comoda, con cui poter ricevere la somma richiesta in prestito direttamente sul nostro conto corrente ed utilizzarla come meglio desideriamo. Bisogna possedere quindi un conto corrente da indicare alla banca in fase di richiesta del finanziamento, oppure una carta di credito con iban.

Il limite di età massimo per richiedere questa tipologia di prestito è 75 anni, ma non sempre. Infatti alcune banche con l’obbligo della polizza assicurativa sulla vita, consentono anche a persone molto anziane anche di 90 anni di avere un prestito.
Poi abbiamo anche il prestito finalizzato, che è tutt’altra cosa. Si tratta infatti di un prestito il quale viene erogato per acquistare in modo specifico un bene preciso.

Pensionati, età massima ed erogazione prestiti

Ogni istituto di credito, in pratica, sceglie in modo molto personale in base alle proprie politiche, quale debba esse l’età massima finanziabile, in relazione anche all’ aumento delle aspettative di vita. Infatti anche se l’anzianità continua ad essere considerata dalle banche un alto fattore di rischio, con conseguente aumento dei tassi di interesse applicati, grazie alla formula della cessione del quinto, e all’assicurazione obbligatoria sulla vita, questo limite può essere prolungato. Però c’è da dire che è necessario sempre informarsi bene presso ogni finanziaria tramite i siti ufficiali accessibili tramite il web, consultando per bene le politiche di rischio connesse all’età del cliente.

Dobbiamo navigare in modo mirato e preciso, per capire bene e con facilità come funziona, si consiglia di andare a vedere l’area dedicata ai prestiti e ai requisiti. Si ricorda inoltre che per richiedere un finanziamento, qualsiasi età noi possediamo, bisogna aver aperto con quella banca già un conto corrente. Infatti è qui che verrà erogato il prestito, una volta che è stato accettato se si tratta di un prestito personale.

Le polizze assicurative e i limiti di età

Ovviamente per quanto concerne i pensionati, il prestito con cessione del quinto, richiede se l’età è molto avanzata anche una copertura assicurativa. Per tutelare la banca ma anche i nostri eredi. Infatti in questo modo viene evitata la trasmissione del debito agli eredi è sempre molto probabile. Anche se la pensione ha un importo molto basso, l’assicurazione sulla vita risulta obbligatoria. Tuttavia l’assicurazione rappresenta una spesa economica non così piccola, in particolare quando a richiedere il prestito sono dei pensionati che hanno superato il limite dei 75 anni.

Qual è quindi il prezzo della copertura assicurativa?

Questo risulterà direttamente proporzionale all’età del richiedente, e da qui vedremo come i tassi di interesse si alzeranno notevolmente. Avremo un TAEG di valore abbastanza alto. Per questo motivo si consiglia quindi, prima di stipulare un contratto di prestito, di confrontare più preventivi possibili proposti dalle diverse banche, per avere un quadro generale. Per capire quale prestito con cessione del quinto faccia al caso nostro.

Come richiedere un prestito con la busta paga?

Richiedere un prestito con busta paga rappresenta il modo più facile e diretto per ottenere una certa somma in denaro. Si tratta della condizione che rende tutto molto immediato per la banca, ma anche per noi. La busta paga rappresenta una salda garanzia per la banca, sapendo per certo che il debito potrà effettivamente essere sanato nelle tempistiche pattuite nel contratto.

Se volessimo anticipare il momento per rimborsare il debito, anticipando tutto, facciamolo quando siamo agli inizi delle rate, per non incorrere in tassi di interesse troppo elevati. La cosa volgerebbe in tal caso a nostro svantaggio.

Documentazione reddituale per cessione del quinto

Per molte banche avere uno stipendio dimostrabile attraverso il CUD, conferisce una forte garanzia. Quindi di conseguenza sarà molto più semplice che la banca accetti la richiesta di finanziamento in poco tempo, e che riceveremo in modo pulito e sicuro la cifra pattuita con la banca. In questi casi, si attua di solito la modalità di cessione del quinto, attraverso cui la banca ferma in quinto dello stipendio sul nostro conto corrente.

Tassi di interesse: TAN e TAEG

Il fatto di richiedere dei prestiti personali online, rapidi ad esempio, quindi in 24 ore o in 48 ore, permette di usufruire di diversi vantaggi. Infatti possiamo comodamente da casa informarci sui tassi di interesse, quelli che risultano più vantaggiosi. Capire condizioni e requisiti, che come abbiamo visto possono anche variare in base alle politiche delle varie banca. Anche se ovviamente ci sono documenti necessari.

Online, a differenza della richiesta in filiale, si può ottenere di solito un TAN che si muove all’incirca attorno al 6% e un valore del TAEG poco più alto, ovvero che si aggira attorno al 7%.

Cessione del quinto per pensionati: documenti e modalità

I pensionati, grazie al possesso del cedolino della pensione, rappresentano degli ottimi candidati per i finanziamenti. Infatti grazie anche solo a questo documento, possono ricevere micro-prestiti, oppure prestiti che prevedono cifre più elevate. Però in questi casi le garanzie da presentare sono diverse, come il possesso di un immobile e non solo. La cessione del quinto è per i pensionati, uno strumento comodissimo, per rimborsare la banca. Una trattenuta sul valore della pensione di un quinto, e poi il versamento dell’importo preciso della rata da restituire alla banca.

Il piano di ammortamento si costruisce in base a diversi elementi e fattori, come anche la situazione economica del pensionato. Se questa poi è insufficiente per l’erogazione del prestito, allora la banca richiede che ci sia la firma del garante all’interno del contratto. Inoltre i tassi di interesse saranno fissi e agevolati.

La polizza assicurativa è spesso richiesta, come abbiamo visto per tutelare sia la banca che gli eredi possibili del debito. Il suo costo può essere molto alto, ma ci permette di essere coperti e di fornire una garanzia alla banca. Inoltre c’è da dire che la richiesta viene svolta sul sito dell’INPS in modo assolutamente e completamente telematico. Basta sapere precisamente come muoverci, ed il gioco è fatto. In poco tempo verrà attivato il finanziamento.