Cessione del quinto della pensione Inail: cos’è e come funziona

Indice dei contenuti

Se il soggetto che si presenta presso la propria banca a richiedere la concessione di un prestito personale è una persona che percepisce la pensione Inail, egli non avrà sicuramente vita facile dal momento che la rendita Inail è un tipo di pensione piuttosto particolare e presenta delle limitazioni molto stringenti per chi si trova in questa situazione ed ha bisogno di un finanziamento per sostenere delle spese cospicue in breve tempo.

Spesso, proprio per questo motivo, un soggetto pensionato Inail intende ricorrere e richiedere al proprio istituto di credito un finanziamento con cessione del quinto, il quale però richiede la presenza di requisiti molto stringenti per i lavoratori e i pensionati che se ne vogliono avvalere.

Che cos’ è la pensione Inail

La pensione Inail viene concessa dall’ ente medesimo come risarcimento per gli infortuni che si sono generati sul posto di lavoro e le eventuali malattie che si possono essere contrarre nell’ ambiente in cui si lavora.

Qualunque lavoratore che resta vittima di un infortunio sul luogo di lavoro, quindi, ha il diritto di ottenere una rendita dall’ Inail per risarcire il danno ricevuto e la futura impossibilità per tale soggetto di proseguire normalmente la propria attività lavorativa e quindi di continuare a percepire normalmente il suo reddito da lavoro.

La pensione Inail, analoga ad una pensione di invalidità, viene concessa ai lavoratori dei paragrafi precedenti solo dopo che l’ ente abbia effettuato gli opportuni ed accurati controlli sulla veridicità delle denunce mosse da questi soggetti e sull’ entità reale dell’ infortunio e del danno subito da costui.

Questo particolare tipo di pensione che è di tipo risarcitorio non consente di ottenere con facilità dei finanziamenti dagli istituti di credito, ma nei paragrafi successivi proveremo a vedere come si possa riuscire ad ottenere un prestito personale con la cessione del quinto della pensione Inail.

La pensione Inail e l’ accesso ai finanziamenti agevolati

La pensione Inail non è offerta dall’ Inps e non è assimilabile tra la categoria delle pensioni ordinarie. Proprio per questo motivo, tale rendita non genera per il soggetto che ne è beneficiario la possibilità di ottenere la concessione di finanziamenti dalle banche ad un tasso di interesse agevolato, minore rispetto a quelli che sono presenti sul mercato.

L’ Inail stessa tra le sue attività svolge anche quella dell’ erogazione di prestiti a canone agevolato.

Ma questo lo fa solo a beneficio delle aziende che si pongono come fine ultimo e come ragione sociale quello di perseguire il miglioramento delle condizioni lavorative sulla sicurezza nel luogo di lavoro e la prevenzione degli incidenti e degli infortunio nell’ ambiente di lavoro. L’ Inail però non fornisce dei finanziamenti per i dipendenti o per i pensionati Inail.

La pensione Inail e l’ accesso ai finanziamenti ordinari

Non avendo un importo decisamente elevato, la pensione Inail non fa accedere con facilità neanche alla concessione di prestiti personali di tipo ordinario dagli istituti di credito ai quali ci si rivolge.

Probabilmente, l’ unico modo semplice di ottenere un finanziamento in breve tempo è quello di farsi prestare il denaro da un soggetto privato. La pecca di questa soluzione è che di pari passo con la semplicità di ottenere il finanziamento viaggia la piccolezza dell’ importo che verrà concesso al pensionato Inail.

L’ accesso ai finanziamenti ordinari per i pensionati Inps sarà più agevole nel momento in cui il soggetto che richiede il prestito personale ha la possibilità di fornire alla propria banca ulteriori garanzie oppure un’ altra forma di reddito, come ad esempio una pensione Inps.

La cessione del quinto della pensione Inail: cos’ è e come funziona

La cessione del quinto è un tipo di finanziamento che viene erogato dalle banche o da altri istituti di credito verso quei soggetti che percepiscono una busta paga o una pensione.

La busta paga e il cedolino della pensione fungono da garanzia per il prestito e ne favoriscono la concessione, dal momento che il rimborso delle rate da pagare avverrà direttamente tramite il prelievo automatico da parte della banca (nel caso di cessione del quinto dello stipendio) o dell’ Inps per conto della banca (nel caso di cessione del quinto della pensione) sullo stipendio percepito o sul cedolino della pensione ricevuta.

L’ importo della rata da pagare non potrà in nessun caso essere superiore al 20 % dello stipendio o della pensione percepita.

La cessione del quinto della pensione Inail: cosa dice la legge

Arriviamo al dunque ed andiamo a svelare se è possibile o meno ottenere la concessione di un finanziamento tramite la cessione del quinto della pensione Inail. Purtroppo la legge è chiara e la risposta in questo caso è negativa.

La circolare n. 769 del 19 giugno del 2007 del Ministero delle Finanze ha delineato l’ impossibilità per i soggetti che percepiscono la pensione Inail di ottenere un prestito personale con la cessione del quinto, dal momento che la rendita Inail non può essere considerata un reddito cedibile, come lo è invece una busta paga o una pensione Inps, e quindi non può essere “ceduta” per beneficiare di un finanziamento.

Infatti, un soggetto che percepisce la pensione Inail non potrà ottenere in nessun caso tale finanziamento poggiando la sua unica garanzia sull’ entrata derivante dal reddito concesso a lui dall’ Inail.

La pensione Inail è una rendita di tipo risarcitorio e rappresenta un reddito non cedibile, ossia essa non può essere “ceduta” in cambio di un finanziamento.

Ma prima che ti scoraggi troppo, proseguo col dirti che non devi comunque disperare e che ci sono comunque dei modi per ottenere la concessione di un prestito personale con la cessione del quinto della pensione Inail da parte della banca alla quale ci si rivolge. Andiamo a spiegare nel prossimo paragrafo come fare.

A chi viene concessa la cessione del quinto della pensione Inail

La cessione del quinto della pensione Inail può essere concessa da una banca nel caso in cui il soggetto che la richiede riesca a fornire ulteriori garanzie, come una pensione Inps o ex Inpdap. Il rimborso delle rate avverrà esclusivamente mediante il prelievo di un quinto della pensione Inps.